Animal House

Questa categoria contiene 50 articoli

22/12/13 – Essere Animali libera i visoni

La campagna di liberazione dei visoni è in corso da tempo e quest’estate ha avuto uno scatto con un’azione diretta di liberazione rivendicata dagli attivisti di Essere Animali, che abbiamo intervistato. Qui sotto un loro post che spiega le ragioni dell’intervento e indica come seguire la campagna e sostenerla.   ——————–   Durante la passata … Continua a leggere

Firenze vieta di nutrire i piccioni, noi ci siamo autodenunciati

Pochi giorni fa abbiamo raccontato la bella storia di Paolino, il giovane piccione che , con la collaborazione di una vicina di casa, abbiamo salvato da morte certa, dopo una precoce caduta dal nido. Abbiamo accudito e nutrito Paolino per qualche settimana, scoprendo che i bistrattati piccioni sono animali vivaci e simpatici. Interagire con lui … Continua a leggere

8/8/13 – La storia di Paolino, piccione domestico

Era un classico, quando ero piccola, che i genitori comprassero ai bambini il mais che veniva venduto da appositi venditori ambulanti, affiché i bambini potessero offrirlo ai piccioni, che ne sono golosi. Quando non è più un bambino però, l’homo sapiens sapiens,  menziona questo animale quasi unicamente in senso denigratorio:  i piccioni sporcano, portano malattie, … Continua a leggere

L”inutile e diseducativo delfinario di Genova

Nei giorni scorsi a Genova è stato inaugurato in pompa magna il nuovo delfinario, una struttura costosissima disegnata dall’archistar Renzo Piano per la quale sono stati spesi ben 26 milioni di euro. Il nome ufficiale è “padiglione dei cetacei” e come sempre avviene in questi casi la copertura ideologica dell’operazione ha un contenuto scientifico. Si … Continua a leggere

25/7/13 – I carrellini che rimettono in cammino cani, gatti, nutrie…

“Carrellini disabili” è un’associazione di Treviso. Nel suo sito Internet (che vi consigliamo di non perdervi)  lo slogan è “LA MIA SECONDA POSSIBILITA’”. Infatti lo scopo di questa associazione è di rimettere in cammino cani ma anche gatti, capre, conigli e persino nutrie, che per incidenti o malattia o vecchiaia, non riescono più a reggersi in … Continua a leggere

18/7/13 – La lotta animalista di Martin Balluch

Al “Vegan circus”, la manifestazione antispecista libertaria che si è tenuta a Vignola (Modena), abbiamo incontrato e intervistato Martin Balluch, che ci ha parlato di alcuni aspetti della sua lotta animalista e in particolare delle tappe che hanno portato il parlamento austriaco ad approvare una legge che proibisce l’impiego di animali selvatici nei circhi. Martin … Continua a leggere

18/7/13 – La taglia sui bracconieri che hanno ucciso Stefano e la politica che non c’è

Nella homepage del sito del Parco Nazionale d’Abruzzo campeggia la scritta: qui la natura è protetta. Eppure domenica 7 luglio è stato ucciso dai bracconieri un orso marsicano di 10 anni circa in ottimo stato di salute, che si chiamava Stefano, e il suo corpo senza vita è stato ritrovato alle pendici del Monte Marrone … Continua a leggere

11/7/13 – Sabato 13 presidio a Prato per salvare le volpi

Sabato 13 Luglio alle ore 12 in memoria di Margherita Hack, nel rispetto delle sue ultime volontà PRESIDIO davanti al Palazzo della Provincia di PRATO NO all’insensata caccia in deroga per lo sterminio di 100 volpi con le carabine SI’ a un tavolo tecnico per la gestione CRUELTY FREE della fauna selvatica Antonio Napolitano assessore … Continua a leggere

11/7/13 – “Attacca l’adesivo” contro gli allevamenti

Centicinquantamila adesivi stampati e distribuiti ad associazioni e attivisti di tutt’Italia: la campagna di liberazione “Attacca l’adesivo” comincia a farsi notare nelle strade e nelle piazze d’Italia (ma sta facendo capolino anche all’estero). Basta guardare le fotografie scattate dagli “attacchini”. L’adesivo riporta uno slogan molto netto “Contro ogni allevamento, contro ogni schiavitù” e mette quindi … Continua a leggere

30/6/13 – Un caso emblematico: il canile-rifugio di Lanuvio

Il canile di Lanuvio, nei Castelli romani, è un caso emblematico della condizione dei cani randagi e abbandonati in molte parti d’Italia. Il canile è gestito dal Gruppo animalista Castelli romani, un’associazione che da anni sta provvedendo, con le proprie risorse e i propri volontari, a ciò che gli enti locali non fanno. I volontari … Continua a leggere