Varie

Questa categoria contiene 81 articoli

Mercoledì 18 a Settignano: apericena e proiezione in anteprima di “Max Tolerated Dose”

Quarto appuntamento con l’apericena di Restiamo Animali alla Casa del popolo di Settignano. L’appuntamento è per mercoledì 18 settembre alle 18. Dopo aver gustato l’ottimo cibo cruelty free, proporremo in anteprima a Firenze la proiezione di un importante documento, il film “Max Tolerated Dose” (dose massima tollerata), dedicato alla sperimentazione animale. Il film, realizzato da … Continua a leggere

5/9/13 – Fuori i cacciatori dal mio terreno: una sentenza della Corte europea per i diritti umani

Un’importante notizia arriva dal parlamento europeo grazie al deputato animalista Andrea Zanoni. In questi giorni di riapertura della caccia, il parlamentare ricorda una importante sentenza dell’anno scorso della Corte europea dei diritti dell’uomo che riconosceva una sorta di diritto all’obiezione di coscienza per i proprietari di terreni che non vogliano concedere ai cacciatori il diritto … Continua a leggere

L’orso Stefano assassinato, ancora “guerra al vivente”

La notizia che arriva dal Parco nazionale d’Abruzzo è orribile e triste. L’orso Stefano, uno dei pochi orsi marsicani – circa una sessantina- che riescono a vivere su quelle montagne nonostante insidie di ogni tipo, è stato ucciso nei giorni scorsi da un gruppo di bracconieri. Il corpo era stato avvistato sul Monte Marrone da … Continua a leggere

Il video dei Klogr per Sea Shepherd

Giovedì 23 maggio al locale Rock’n’Roll di RHO (Milano) verrà proiettato in anteprima il nuovo video dei KLOGR – rock band carpigiana – dal titolo “Guinea Pigs” mixato da Logan Mader, per raccogliere fondi destinati all’organizzazione internazionale Sea Shepherd. I KLOGR lanciano un nuovo modo per raccogliere fondi a sostegno di un progetto meritorio mettendo … Continua a leggere

14/4/13 – Una “Vegan runner” al Polo Nord

Fiona Oakes è una maratoneta e corre con una maglietta davvero speciale. Non ci sono i classici marchi degli sponsor bensì la scritta “Vegan runner”. Sì perché Fiona è vegana ed anche testimoniale della Vegan Society, l’organizzazione che in Inghilterra, quasi 70 anni fa, invento lo stesso termine “vegan”, contrazione di “vegetarian”. Fiona ha appena … Continua a leggere

Fabrizio ci scrive: “Ho incontrato la rossa signora del bosco”

Ci ha scritto Fabrizio, l’ex allevatore di Cavour che ha liberato le sue mucche e avviato un’azienda agricola. Ha seguito da lontano la vicenda delle volpi senesi e ci ha mandato un testo e alcune sue foto.   Grazie a Voi per avermi reso partecipe di questa importante iniziativa che sono onorato di appoggiare, ho … Continua a leggere

Scandali alimentari e idea di uguaglianza (di Camilla Lattanzi)

Camilla Lattanzi ha scritto questo articolo nel quale propone una sua lettura degli “scandali alimentari” in corso in Europa, fra carne di cavallo non dichiarata presente in certi alimenti, uova “bio” che sono prodotte in modo ben diverso da come molti immaginano. Camilla scrive che l’alimentazione bio può diventare un diversivo individualista – e anche … Continua a leggere

3/3/13 – Il pasto sgarbato: ragù ai semi di girasole

Il ragù di semi di girasole proposto in diretta da Alessandra Giannini Ingredienti per 2 kg di pasta: – 330 g di semi di girasole – 3 cipolle rosse medio-piccole – 5 carote – 1.4 kg di passata di pomodoro – ½ litro di acqua – Sale – Peperoncino – Olio di oliva EVO Tritare … Continua a leggere

Manifesto antispecista – Lettera al Garante per i diritti dei minori (di Rossana Chimenti)

Pubblichiamo la lettera scritta da Rossana Chimenti, psicoterapeuta e attivista di Progetto Vivere Vegan, al Garante per i diritti dei minori. —————– Gentile Garante per l’infanzia e l’adolescenza, ho seguito la vicenda del manifesto pubblicato da una associazione antispecista, da lei definito “una palese violazione dei diritti umani”. Ho visto il manifesto, si capisce immediatamente … Continua a leggere

3/2/13 – Il mio digiuno. Rompere le catene della solitudine

di Stefania Sbarra Scrivo mentre si avvicina il momento di lasciare il testimone a quelli che verranno dopo. Sono quasi passate le 24 ore del digiuno ed in effetti la fame si fa sentire. Ma è una fame  dolce, che si sta insinuando  in punta di piedi, discretamente, quasi volesse rendere onore a questa scelta … Continua a leggere