Il pasto gentile, Rubriche

30/12/12 – Il cenone di fine anno

A cura di Sara Razzoli

Se sarete voi a dovervi occupare del tradizionale cenone e magari avete ospiti carnivori, non fatevi prendere dal panico: ci sono gustosissime ricette cruelty-free festose e succulente che tutti ameranno. Volete essere tradizionali? Benissimo! Le ricette che – si dice – portino prosperità sono lenticchie e la melagrana, e guardacaso sono entrambi ingredienti vegetali dunque cruelty-free.

Proviamo a progettare assieme un menù che sia gustoso invitante salubre economico e non violento?

Si comincia sempre con antipasti e crostini vari.
Potete preparare in anticipo vari tipi di Hummus: di ceci, o di cannellini, o quella squisita di piselli e pomodorini secchi.

e diverse cremedi zucca, di carciofini, di semi di girasole, di broccolo piccante

Poco prima dell’arrivo degli ospiti farete abbrustolire i crostini. Quando spalmerete i crostini poi li guarnirete poi con olive, capperi, noci, funghetti o quello che più vi piace.
Le stesse creme potrete servirle anche su fette di radicchio a mò di coppette, o in ciotoline monoporzione, accompagnate da patatine tipo nachos o piccoli crackers. Molto gustosa e allegra sarà l’insalata russa homemade: fate cuocere a vapore la verdura preferita tagliata a tocchetti e cuocetela a vapore rapidamente, poi quando si sono raffreddate la condite con maionese vegan.

Potete servirla in deliziosi vol-au-vent di pasta sfoglia (controllate gli ingredienti, ne vendono tanti senza burro). Termina la carrellata di antipasti con una serie di torte salate: spinaci, funghi, radicchio e noci, porri e patate…

Proseguiamo con un Bis di primi:
Una pasta dal sugo importante tipo ragù di verdure miste, o bietoline panna e noci, o funghi e piselli, o ragù di semi di girasole
http://straightedgefam.blogspot.it/2011/11/farro-con-crema-di-broccoli-e-nocciole.html
http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=150179
Poi un primo che potrete preparare in anticipo tipo i pizzoccheri, o i cannelloni, o uno sformato di miglio gratinato…
http://straightedgefam.blogspot.it/2011/07/cannelloni.html
http://straightedgefam.blogspot.it/2012/11/pizzoccheri.html
http://straightedgefam.blogspot.it/2012/09/sformatini-di-miglio-e-verdure-colorate.html
Per i secondi: perché non render le lenticchie da semplice accompagnamento a piatto forte della serata?  Magari preparando un bel Polpettone di lenticchie che taglierete a fettine

magari accompagnato da contorni misti come purè di patate, zucca arrosto o spinaci saltati in padella.

Non farete mai mancare una bella insalata mista magari guarnita da chicchi di melograno che rinfresca i palati e alleggerisce le pance.
http://straightedgefam.blogspot.it/search/label/antipasti
http://straightedgefam.blogspot.it/2012/05/insalata-freschissima-e-un-invito.html

E concludiamo con i dolci: possiamo presentare una splendida torta Sacher, ben ricca di cioccolata e marmellata, fettine di salame dolce, e piccoli bicchierini di crema di pere nocciola e cioccolato.
Se qualcuno avesse ancora fame una bella macedonia di frutta di stagione concluderà splendidamente il vostro cenone, lasciando tutti  i commensali con la pancia piena e la coscienza a posto!
Vi auguriamo di cominciare l’anno con gioia e speranza.

Annunci

Informazioni su Restiamo Animali

Trasmissione su Controradio, in onda dal 4 marzo 2012

Discussione

Un pensiero su “30/12/12 – Il cenone di fine anno

  1. I miei ospiti, giustamente, si sono raccomandati di non ripetere l’esperienza dell’anno passato, quando a causa dell’eccesso di legumi e crucifere, avrebbero potuto tornare a casa in monopattino senza sforzo, a reazione ;-)) Dunque addio hummus di piselli, vellutata di broccoli, cecina alle verdure, crauti e verza ripiena di impasto di riso e lenticchie… Niente salse rosse di pomodoro, che non piacciono né a me né ai miei ospiti.
    Allora vediamo:
    – come antipasto crostini alla crema di carciofi; arachidi;
    – come primo vellutata d’asparagi con riso basmati;
    – come secondo proteico SENZA LEGUMI che faccio? Se proprongo medaglioni di seitan, temo che li utilizzino a mo’ di frisbee 8-((
    – contorno di radicchio, zucchina à la julienne, cetrioli fermentati, capperi sott’aceto, noci frammentate, condito con olio spagnolo cultivar Picual, economicissimo e snobbato dagli italiani, adattissimo alla ricetta per l’odore acre e per l’assenza di retrogusto amaro;
    – come dessert insalata d’arance e finocchi, senza sale, senza pinoli né uvette, che la rendono stucchevole e appiccicaticcia; l’olio rigorosamente di girasole BIO di spremitura meccanica

    Pubblicato da Paolo | 31 dicembre 2012, 17:51

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: