Dedica

27/05/12 – Dedica: Brigitte Bardot

Prima donna a indossare un bikini nel 1952, è suo uno dei primi topless sulle spiagge della Costa Azzurra. Incarna perfettamente il glamour degli anni 60 e il suo stile inconfondibile è spesso riproposto dalle riviste di moda.
Le sue forme hanno arroventato i sogni di milioni di persone al punto che il Vaticano ne fece un simbolo del male e dell’immoralità: stiamo parlando di Brigitte Bardot, una diva la cui naturalezza è sembrata la più perversa di tutte le sofisticazioni.

Acconciata con selvaggia negligenza, un broncio puerile sulle labbra, cammina a piedi nudi e se ne infischia di come è vestita, non porta belletti, gioielli e tacchi alti, non si profuma, non fa uso di nessun artificio, purtuttavia anche un santo si dannerebbe soltanto a vederla danzare.
A soli 38 anni abbandona i riflettori: chiude con il cinema, il glamour e la bella vita per dedicarsi alla tutela dei diritti degli animali, contro la caccia e le pellicce. A questo scopo, nel 1986, la Bardot mette all’asta i suoi gioielli, oggetti personali e reperti di scena, raggranellando l’astronomica cifra di 3 milioni di franchi con i quali lancia l’attività della Fondazione Brigitte Bardot per il Benessere e La Protezione degli Animali.
Vegetariana convinta dal 1962, andò alla televisione francese per denunciare le condizioni dei macelli.
Vive dal 1958 a Saint-Tropez, Costa Azzurra, nella sua villa denominata La Madrague, oggi abitata da un numero imprecisato di animali, che alla sua morte verrà trasformata per sua volontà in museo, le cui entrate finanzieranno la Fondazione.

Dopo aver lasciato il mondo della celluloide, si è dimostrata coraggiosa, indomita e battagliera, in prima fila per difendere le idee e i principi in cui crede, con i capelli arruffati e le rughe esibite con orgoglio B.B. non si tira mai indietro, rischiando spesso l’arresto e il carcere.

Oggi 78enne l’ex attrice ha dichiarato alla stampa di essere SCANDALIZZATA DALL’ARRESTO DI PAUL WATSON e si è offerta di venire arrestata al suo posto.
BB e Watson si conoscono dal 1977, quando s’incontrarono durante una protesta contro il massacro dei piccoli di foca, violentemente uccisi a colpi di machete per farne morbide pellicce, e da allora è sempre stata molto vicina alle battaglie di “Sea Shepherd”, a cui ha recentemente prestato il nome per battezzare una nuova nave creata per fronteggiare i bracconieri dei mari.

Possiamo non essere d’accordo su tante altre cose che ha fatto e detto Brigitte Bardot, ma se guardiamo a come spendono le loro fortune ed energie tanti attori, calciatori e personaggi di spettacolo ricchi e famosi, dobbiamo ammettere che Brigitte Bardot è una donna speciale.

Advertisements

Informazioni su Restiamo Animali

Trasmissione su Controradio, in onda dal 4 marzo 2012

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: